29 aprile 2008

Manager in cucina


marie claire

Manager con gusto

A Londra (per far lievitare lo spirito di squadra) le aziende ti mandano a scuola di cucina.
Dove il dibattito si infiamma. Non sul Dow Jones ma sulla forma del raviolo.

Attorno a un tavolo di marmo stile hi-tech una ventina di uomini e donne in gessati e tailleur ascoltano con attenzione Anna Venturi:
«Allora, la squadra numero uno deve preparare gnocchetti di patate e rapa e ravioli di ricotta e spinaci; alla squadra due sono assegnate le scaloppine di vitello al limone e prezzemolo.
Voi altri, invece, avete il privilegio di lavorare sullo zoccolo duro della pasticceria italiana: la pastafrolla».
La sfida è lanciata: manager, dirigenti e segretarie della potente banca d’affari Rothschild si preparano a impastare, frullare, sminuzzare e bollire.
Siamo al numero 6 di Morie Street, Londra, tra le pentole e i lucidissimi mestoli della Venturi’s Table: la prima scuola di alta cucina nella capitale inglese a dedicarsi esclusivamente al cosiddetto Cooking Team Bulding.
È l’ultima tendenza tra grandi aziende come Microsoft, Deutsche Bank, Ernst & Young, Nokia, Disney: per coltivare lo spirito di squadra dei propri staff non c’è niente di meglio che spedirli dietro i fornelli.
A cucinare insieme le tagliatelle: più efficace dei corsi teorici e meno selettivo di un torneo di golf (in fondo, tutti sappiamo cuocere un uovo al tegamino).
Il fenomeno è in espansione, e si moltiplicano le scuole come quella di Anna Venturi: 53enne, milanese, in Italia vendeva spazi pubblicitari per periodici di lusso, poi nel ’93, stanca di quel lavoro, si è trasferita in Inghilterra per occuparsi di cibo.


Foto e testo da marie claire www.marieclaire.it

Nessun commento:

Alici Marinate Italian-Style

 Alici Marinate Italian-Style Nella loro semplicità questi piccoli e delicati pesci che vengono preparati con pochi ingredien...