30 luglio 2008

Pommes de terre et herbes fines - PURE' ALLE ERBE FINI

Ciao amiche, non passo sicuramente una grande ricetta oggi, ma una 'ideas' si ! Se formate con la purea delle chenelle (adattamento del francese quenelle), e lasciate raffeddare a temperatura ambiente il contorno più invernale che c'è, si trasforma con il profumo delle herbes fines, in estivo. A presto
Ingredienti
Per 4 persone

1 kg di patate bianche
80 gr di burro
300 ml di latte ( circa)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
una mazzetto di erbe fini tritate
* erba cipollina; prezzemolo(poco); maggiorana;dragoncello
Lessate le patate in acqua salata per 20 minuti, foratele con una forchetta per verificare la cottura. Scolatele e sbucciatele, quindi nello schiacciapatate. Condite la purea di patate con il burro a pezzi e poco alla volta il latte molto caldo mescolando sempre con un cucchiaio di legno ; il composto deve risultare omogeneo ma, non liquido quindi regolatevi con il latte. Aggiungete il sale , il parmigiano e le erbe fini. Amalgamare bene poi fare delle quenelle. Con un cucchiaio prendete una parte dell'impasto, con un altro cucchiaio raccogliete lo stesso impasto e passando l'impasto da un cucchiaio all'altro si formano le chenelle.

Erbe finiCon il termine erbe fini (dal francese fines herbes), si intende un insieme di erbe aromatiche come prezzemolo, cerfoglio, maggiorana, erba cipollina, dragoncello, (a volte anche crescione e foglie di finocchio) tritate finemente, che vengono usate per aromatizzare piatti a base di uova (frittate, omelette), oppure umidi di pesce o pollo e selvaggina

Pasta &.....Parmigiana

Pasta alla parmigiana

Ingredienti
Per 4 persone
350 gr di mezze maniche
6 melanzane lunghe
½ bicchiere di polpa pomodoro
200 gr di mozzarella
una piccola cipolla
un mazzetto di basilico
olio extra e olio di mais
grana
pangrattato
sale & pepe
Tagliate a metà le melanzane e friggetele in olio di mais, scolatele su carta assorbente da cucina e distribuite una passata ‘generosa’ di sale ( la carta assorbente sotto e sopra ). Tritate la cipolla fatela appassire con 2 cucchiai di olio extra, unite la polpa di pomodoro sale e pepe cuocete per 20 minuti. Lessate la pasta al dente e conditela con olio extra, grana e una spolverata di pepe. Distribuite un po’ di salsa sul fondo della pirofila, ricoprite con la pasta continuate con le melanzane, il grana, la mozzarella tagliata a dadini, qualche foglia di basilico ed un po’ di salsa; proseguite fino ad esaurire gli ingredienti, ultimate con la pasta, una spolverata di grana e una di pangrattato. Passate nel forno a 150° per 30 minuti. Lasciatela riposare 5 minuti prima di servirla

28 luglio 2008

Pesche d'inverno & Cardamomo

Ingredienti:
2 kg di pesche 'senza peluria'
Pesca Nettarina di Romagna Igp.
500 gr di zucchero
cardamomo verde
( Cardamomo - Wikipedia )
Pulite e lavate le pesche nettarine di romagna, la consistenza delle pesche deve essere ancora compatta e risultare croccante al morso. Tagliatele a spicchi (non sbucciatele, per avere quel bellissimo colore ambrato), mettetele in una pentola con lo zucchero. Quando lo zucchero si sarà sciolto fate cuocere dai 3/5 minuti, devono rimanere come 'fresche'. Invasate la frutta, mettete i semini contenuti all'interno di una capsula di cardamomo per vaso ricoprite con lo zucchero sciolto. Chiudere e capovolgere il vaso far raffreddare.
un altra mia ricetta con il cardamono Confettura di fragole & Cardamom
Nel celebre “Le mille e una notte” il cardamono viene più volte citato per le sue proprietà afrodisiache ed il forte ed esotico aroma. E’ una delle spezie più costose e in India viene usato nei piatti a base di riso nei giorni di festa ed è un ingrediente del celebre caffè arabo, Per preparare il caffè al cardamono basta aggiungere ai semi di caffè da macinare quelli della spezia, oppure mettere direttamente qualche capsula nella caffettiera.

Confettura di susine

Ingredienti:
1,5 kg di susine rosse
500 gr di zucchero semolato
Pulire la frutta e farla a piccoli pezzi, unire in una pentola le susine e lo zucchero, fate cuocere per 35 / 40 minuti. Passate il frullatore ad immersione se non volete i pezzetti di frutta, ma una confettura più omogenea. Mettete nei vasi ancora calda, girate i vasi perchè si chiudano ermeticamente. Lasciate raffreddare. Qui trovate altre ricette per confettura e qualche consiglio ricetta conserve

Cipolline al ' Balsamico Ridotto '

Ingredienti:
2 Kg di cipolline
1 litro di aceto di vino bianco
100 ml aceto balsamico
grani di pepe
5 o 6 chiodi di garofano
20 gr di zucchero semolato

Pulite le cipolline e fatele bollire due minuti in acqua con mezzo bicchiere di aceto bianco, scolatele con un mestolo forato su di un telo per farle asciugare. Mettete le cipolline in vaso con la riduzione di aceto balsamico e qualche grano di pepe. Portare a ebollizione l’aceto bianco rimasto con i chiodi di garofano, per 10 minuti. Togliere i chiodi di garofano, con l’aceto molto caldo riempite il vaso delle cipolline; chiudere ed agitare piano per amalgamare la riduzione di balsamico.Conviene far riposare un paio di settimane prima di utilizzarle.

Riduzione di aceto balsamico:100 ml di aceto balsamico
un paio di cucchiai di acqua
20 gr di zucchero semolato

Mescolate 100 ml di aceto balsamico in un pentolino con l’acqua e lo zucchero semolato. Ridurre della metà il liquido su fuoco vivace. Non deve sentirsi però, l'odore di caramello bruciato. Raffreddare prima di utilizzarla.

Salsa di pomodoro


Salsa al pomodoro n° 1Ingredienti:
800 gr di pomodori perini
1/2 bicchiere d'olio exta
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaino di zucchero
sale
Fate rosolare dolcemente nell'olio i 2 spicchi d'aglio schiacciati (togliete l'eventuale germoglio interno dell'aglio), unite i pomodori tagliati *, sale e lo zucchero. Lasciate restringere, mescolando di tanto in tanto. A cottura ultimata verificate il sale togliete l’aglio.
* lavate i pomodori incideteli con un taglio a ‘X’ e scottateli per un minuto in acqua bollente. Scolateli, lasciateli leggermente intiepidire, sbucciateli. Metteteli in una ciotola e tagliateli a pezzi con le forbici.


salsa al pomodoro n°2
Aggiungere una manciata di basilico

Ragù di casa - Romagnolo

Ragù di casa quindi alla romagnola
'quello usato per le tagliatelle'
Ingredienti:
350 gr di polpa di manzo magro tritato
verdure per soffritto
(50%cipolla 25%carota25%sedano)
25 gr di burro
un paio di cucchiai di olio extra vergine
‘due’ dita di sangiovese (vino rosso)
500 gr di pomodori perini ( Salsa di pomodoro n.1)
sale e pepe
noce moscata
parmigiano reggiano

Fate sciogliere il burro con l’olio extra, unite le verdure del soffritto; mandate per 3 minuti piano, aggiungete la carne macinata, il sale e il pepe; rosolate bene, alzate la fiamma aggiungete il vino, fatelo evaporare. Unite la Salsa di pomodoro n.1. Lasciate cuocere piano per 15/20 minuti.
Cuocere la pasta, condire con il ragù, spolverare con la noce moscata ed il grana. (Mia nonna aggiungeva nel macinato di manzo un fegatino di pollo ( 100-150 gr circa ) - i tempi cambiano- , a volte lo faccio non sempre, vi assicuro è molto buono , più rustico).

Regina della Pace - 25 luglio 2008


Messaggio da Medjugorje
25 Luglio 2008
"Cari figli, in questo tempo in cui pensate al riposo del corpo, io vi invito alla conversione. Pregate e lavorate in modo che il vostro cuore aneli al Dio creatore che è il vero riposo della vostra anima e del vostro corpo. Che Egli vi riveli il suo volto e vi doni la sua pace. Io sono con voi e intercedo davanti a Dio per ciascuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

Messaggio a Mirjana 2 Luglio 2008
“Cari figli, con amore materno vi voglio stimolare all’amore verso il prossimo. Che mio Figlio sia la fonte di questo amore. Lui che poteva fare tutto con la forza ha scelto l’amore dando l’esempio a voi. Anche oggi Dio attraverso me vi trasmette l’immensa bontà e voi, figli miei, avete il dovere di rispondere ad essa. Con la stessa bontà e generosità comportatevi con le anime che incontrate. Che il vostro amore le converta. In questo modo mio Figlio e il suo amore risorgeranno in voi. Vi ringrazio!” La Madonna ha aggiunto: “I vostri pastori devono essere nei vostri cuori e nelle vostre preghiere”.
Dal sito di Radio Maria

25 luglio 2008

Sapore di formaggio

Ingredienti:
crostoni di pane tostato
capra fresco morbido
olio extra vergine
peperoncino frantumato

Distribuire il formaggio sui crostoni di pane, condire con olio extra e peperoncino.

Il formaggio caprino fresco è uno dei prodotti caseari a base di latte di capra più diffusi. Infatti il latte di capra non si presta molto bene alla produzione di formaggi a pasta semidura o dura, di media o lunga stagionatura, mentre è particolarmente adatto alla produzione di formaggi freschi o a breve stagionatura.

24 luglio 2008

Sciroppo di zucchero liquido

Ingredienti:
1 kg di zucchero semolato
1/2 lt di acqua
PreparazioneSciogliete a fiamma dolcissima, meglio se in un pentolino antiaderente, lo zucchero semolato con il 1/2 litro di acqua, fino ad ottenere un liquido dalla consitenza fluida e trasparente.Togliete dal fuoco lo sciroppo ottenuto e lasciatelo raffreddare.Lo zucchero liquido si può conservare fuori dal frigorifero chiuso in una bottiglia. Lo zucchero liquido viene utilizzato in diversi cocktails, dolci e nella preparazione della frutta sciroppata.

Pesche sciroppate con zucchero liquido & limone

Pesche sciroppate con crema gelato
Ingredienti:
2 Kg di pesche
zucchero liquido
mezzo limone
Sbucciate le pesche e tagliatele a metà o in spicchi eliminando il nocciolo. Sistemare le pesche in vasi di vetro , versare lo Sciroppo di zucchero liquido , attendere 10 minuti quindi rimboccare con altre pesche ( pigiate con molta delicatezza). Sistemate sul fondo di una pentola uno strofinaccio, mettete i vasi che avete avvolto con altri strofinacci. Riempite con acqua fredda fino a coprire i vasi , portate ad ebollizione abbassate la fiamma e cuocete per 20 minuti, spegnere e lasciare raffreddare i vasi immersi nell’acqua.
Sciroppo di zucchero : seguire la ricetta Sciroppo di zucchero liquido in questo caso alla fine aggiungere il succo filtrato di mezzo limone.

23 luglio 2008

Rotolo di tonno


Rotolo di tonno

Ingredienti:
240 gr. di tonno in scatola
100 gr. grana grattugiato
70 gr pane grattugiato
1 uovo
sale & pepe
Formare un impasto omogeneo unendo tutti gli ingredienti. Disporre su un foglio di carta da forno, precedentemente inumidita e strizzata, e formare un polpettone arrotolando le estremità a mo' di caramella.
Mettere in una pirofila ed infornate per 60 minuti a 120°. Lasciare raffreddare completamente e servire affettato e condito con olio, limone e prezzemolo. Si conserva in frigorifero ed è ottimo sia freddo che a temperatura ambiente.

22 luglio 2008

Confettura di pesche


2 kg di pesche ( peso al netto)
750 gr di zucchero
Sbucciate le pesche, tagliate la polpa a pezzetti ed eliminate il nocciolo ; mettete tutto in una pentola anti - aderente, con lo zucchero. Cuocete su fuoco medio, mescolando spesso con un cucchiaio di legno, per circa 35/40 min. Se volete una confettura omogenea senza pezzetti, passate (poco e piano) il frullatore ad immersione. Riempite i vasetti con la confettura calda, chiudeteli ermeticamente, capovolgeteli e lasciateli raffreddare. Conservate la confettura in un luogo fresco e asciutto.

Ed ecco alcuni consigli dal sito cookaround: usare vasi e coperchi puliti e sterilizzati, invasare sempre la marmellata bollente e arrivare sempre fino all'imboccatura del vasetto, chiudere bene il coperchio. Capovolgere il vasetto fino a completo raffreddamento, riporre in un luogo buio e fresco, non mettere le marmellate negli armadietti in cucina, c'è troppo caldo. Le marmellate aperte si tengono in frigo e vanno consumate entro un mese. Se possibile lasciateli "riposare" almeno 15gg, ne guadagnano in gusto.Per esempio quella di prugne comincia dare il massimo dopo 6mesi. I tempi indicati per la cottura delle marmellate sono indicative la frutta non è tutta uguale, più zuccherina o meno zuccherina, più acquosa, meno acquosa. Prova piattino: mettere un piattino in freezer a raffreddare, versare un cucchiaino di marmellata sul piattino, inclinare il piattino se la marmellata scivola velocemente deve cuocere ancora, se si ferma o scivola molto lentamente, è pronta. Durante questa operazione togliere la pentola dal fuoco.

21 luglio 2008

Pesche Dolci, piccola pasticceria


Il procedimento con foto potete trovarlo
ho sostiutito la nutella con la crema.


Riso: Würstel & Zafferano


Ingredienti per 2 personeMezzo litro di brodo
70 gr di burro
mezza cipolla
100 g di parmigiano
180 g riso carnaroli (tre pugni a persona)
vino mezzo bicchiere
zafferano un 'ciuffo' di pistilli
2 würstel
Fate sciogliere a fuoco lento il burro (attenzione che non frigga), aggiungete la cipolla tritata e fatela imbiondire. Mettete i würstel e cuocete per 10 minuti mescolando spesso.
Unite il riso e fatelo tostare, alzate il fuoco e bagnate con il vino, lasciate evaporare; a questo punto aggiungere 2 mestoli di brodo molto caldo e lo zafferano. Man mano che il brodo evapora e viene assorbito, continuate a cuocere sempre a fuoco abbastanza forte ed aggiungete dell’altro brodo a mestoli fino a cottura ultimata, attente che il riso resti al dente. Una volta che il riso ha raggiunto la cottura va tolto dal fuoco e mantegato con il resto del burro e con il grana prima di servirlo lasciarlo riposare per 5 minuti.

18 luglio 2008

Pollo & Cetrioli - Club sandwich


Ingredienti:

Petti di pollo
cetrioli
cipollotti freschi
maionese
olio extra
aceto di limone
sale & pepe
pane da sandwich

Cuocete il pollo alla piastra, e riducete la carne a pezzetti; mettetelo in una ciottola con i cipollotti tagliati a piccoli pezzi, condite con poco olio aceto sale & pepe ed amalgamate con salsa french dressing (Misticanza,bacon & french dressing ), mettete in frigorifero. Sbucciate il cetriolo e tagliatelo a rondelle sottili. Passate con maionese di tipo leggera il pane, farcite con uno strato di cetrioli e di pollo; dividete i sandwich e servite.
Sandwich, in gastronomia, è un tipo particolare di pane imbottito che prende il nome da John Montagu, quarto Conte di Sandwich
Lord Sandwich era notoriamente un uomo molto impegnato e spesso lo si indica come l'inventore del panino (in inglese sandwich). S'è sovente affermato che l'invenzione sarebbe stata fatta per permettere al conte di mangiare mentre giocava a carte o a golf, ma i suoi biografi affermano che non sarebbe corretto: è però alquanto probabile che il panino fosse un modo per mangiare senza allontanarsi dalla scrivania, dato che in quel periodo, verso la metà degli anni '60, Montagu era molto occupato.

17 luglio 2008

Bottiglie beauty

Qualunque contenitore di vetro, cambierà il suo aspetto. Inoltre lo stesso colore del vetro conferirà il colore finale; sul vetro verde risulterà un color acqua marina lo smalto bianco, ecc. ecc.
Utilizzare dello smalto per vetro.
Lavare la bottiglia dentro e fuori con acqua e sapone; lasciate asciugare. Versate una piccola quantità di vernice, agitate con forza e con più movimenti. Rovesciare per togliere lo smalto in eccesso in un contenitore per il riutilizzo. Mettete la bottiglia in posizione verticale, e lasciate asciugare per un'ora. Ripetere l'operazione un altra volta allo stesso modo. Pulire lo smalto in eccesso di tanto in tanto dal bordo con un panno umido, durante la prima ora.

Busta lunch di tessuto cerato

Lo stesso tessuto cerato che copre il vostro tavolo da cucina, può essere utilizzato per una bella e pratica busta. Si possono chiudere con del velcro o con mollette come in questo caso.

"Kipling "lettera ad un figlio""

Lettera ad un figlio
Se puoi vedere distrutto il lavoro di tutta la tua vita
e senza dire una parola ricominciare,
se puoi perdere i guadagni di cento partite
senza un gesto e senza un sospiro di rammarico,
se puoi essere un amante perfetto
senza che l'amore ti renda pazzo,
se puoi essere forte senza cessare di essere tenero
e sentendoti odiato non odiare, pure lottando e difendendoti.
Se tu sai meditare, osservare, conoscere,
senza essere uno scettico o un demolitore,
sognare senza che il sogno diventi il tuo padrone,
pensare senza essere soltanto un pensatore,
se puoi essere sempre coraggioso e mai imprudente,
se tu sai essere buono e saggio
senza diventare nè moralista, nè pedante.
Se puoi incontrare il Trionfo e la Disfatta
e ricevere i due mentitori con fronte eguale,
se puoi conservare il tuo coraggio e il tuo sangue freddo
quando tutti lo perdono.
Allora i Re, gli Dei, la Fortuna e la Vittoria
saranno per sempre tuoi sommessi schiavi
e, ci che vale meglio dei Re e della Gloria,
Tu sarai un uomo.
Rudyard Kipling
La poesia nota anche come "Lettera a un figlio" che anima queste pagine, stampata in versi e raccontata per immagini, fu composta da Rudyard Kipling nel 1910. Nel 1995 un sondaggio della BBC stabilì che era la poesia più amata in tutta la Gran Bretagna. Citata in film e canzoni, tradotta in tutto il mondo, amata dai grandi, ingigantita su poster e rimpicciolita su cartoline, è una poesia dura, che esorta a non arrendersi mai, a tenere sempre la testa alta, a non farsi confondere, a non perdere il senso di responsabilità e il controllo anche nelle circostanze più avverse. Attenersi a questo codice di comportamento è senza dubbio diffìcilissimo; suggerirlo a un figlio, coraggioso e forse estremo. Ma questo parlare alto e solenne di pazienza, volontà, integrità, senza alcuna paura di spendere parole importanti, evoca un mondo di valori che è bello desiderare di veder brillare sempre.

Mozzarella di bufala marinata

Ingradienti:
mozzarella fresca di bufala
olio extra vergine
aceto balsamico
sale e peperoncino
origano fresco
Mescolate l’aceto balsamico con il sale, poi aggiungete il peperoncino dopo averlo sbriciolato, e l’olio extra vergine, mescolate ancora. Tagliate la mozzarella a fette di 2cm e mettetele in un piatto da portata insieme al condimento, aggiungete origano fresco. Può essere un antipasto ma, anche un secondo se accompagnata da salumi e/o verdure grigliate.
un' idea di come servirla nelle cene estive

16 luglio 2008

Vitello freddo ' marinato '

Ingredienti x 4 persone:
500 g di tondino
1 carota
1 gambo di sedano
3 foglie di alloro
10 chiodi di garofano
1 cipolla
olio extra vergine d’oliva
1 litro vino bianco secco
1 rametto di rosmarino
aceto balsamico (oppure secondo i vostri gusti)
prezzemolo
aglio
Per prima cosa mettete a cucinare la carne in un tegame per circa 3 ore con la carota, il sedano, la cipolla, il rosmarino, l'alloro, i chiodi di garofano e un pizzico di sale in modo che si arricchisca di aromi e spezie. Nel frattempo bagnare la carne col vino bianco, un pò alla volta per farle aquistare maggiore sapore. Una volta cotta la carne, lasciatela raffreddare, poi tagliatela a fettine non troppo spesse e disponetele sul piatto da portata e condite con olio / aceto ed aglio e prezzemolo tritati . Ricordate di metterla in frigorifero e far trascorrere qualche ora prima di servire, per permettere alla carne di insaporirsi per bene. Un suggerimento: per guarnire il piatto da portata potete utilizzare qualche cappero.

Alici Marinate Italian-Style

 Alici Marinate Italian-Style Nella loro semplicità questi piccoli e delicati pesci che vengono preparati con pochi ingredien...