La Presentazione del Signore è la festa di Cristo « luce delle genti » - 2 febbraio

Oggi, con Simeone e Anna, contempliamo il Bambino Divino, il Verbo fatto Carne, che viene portato al Tempio: il Tempio del nostro cuore.
Questo Oggi, singolare in questo anno particolare, ci veda più fedeli, in una vita completamente donata a Dio (VC, 2) con la risposta di una dedizione totale ed esclusiva (VC, 17).
Sia in questo Oggi il Fiat del nostro impegno di obbedienza al Vangelo, alla voce della Chiesa, alla nostra regola di vita.
Con gioia confermiamo il nostro proposito di vivere con sobrietà e austerità, per vincere l'ansia del possesso mediante la grazia del dono, di servirci dei beni del mondo, per la causa del Vangelo e la promozione dell'uomo.
Di custodire con amore la castità del corpo e la purezza della mente, di vivere con cuore indiviso per la Gloria di Dio e la salvezza dell'uomo.
Ci accompagni in questo cammino Maria, la Vergine Madre, Tempio Santissimo di Dio; ci aiuti soprattutto nel momento della prova, Lei, che fu trapassata dalla spada dello Spirito, a serbare nel cuore ciò che aveva contemplato.
« Per tua disposizione,un solo amore associa il Figlio e la Madre,un solo dolore li congiunge,una sola volontà li sospinge:piacere a te, unico e sommo bene » (Prefazio della Messa « Maria Vergine nella Presentazione del Signore »)...

Nessun commento:

La Piada dei Morti: Ricetta Tipica Emilia-Romagna

La piada dei morti è un dolce tipico della tradizione romagnola, ha questo nome perché le nostre nonne lo preparavano per la festa dei ...