21 ottobre 2009

Spaghetti di riso saltati, oriente ed occidente si incontrano

Per gli spaghetti di riso cinesi servono vedure, carni e pesce e gli ingredienti sono versatili , potete scegliere quelli che volete, per la carne, si possono prevedere pezzi di maiale o vitello, pezzi di pollo, per il pesce è meglio solo gamberi, per le verdure, i germogli di soia, verza tagliate in pezzi, carote, ed anche qualche verdura come le zucchine e i funghi cinesi o anche i ''nostri'' funghi e/ o la lattuga, la romana.
SPAGHETTI DI RISO CON VERDURE E POLLO
cucina orientale cinese
Ingredienti per 4 persone:
250 g di spaghetti di riso ( formato vermicelli i più sottili )
una fetta di petto di pollo
un porro
uno spicchi d'aglio
peperoncino
funghi
una zucchina
germogli di soia
un dado
salsa di soia (cinese)
olio di sesamo
Mettete una porzione di spaghetti di riso nell'acqua bollente (fate bollire l'acqua, non salata spegnete e versate gli spaghetti ) lasciateli fino a che diventano morbidi. Prepare le verdure a pezzetti,così anche il pollo.
Nel frattempo, tagliate a pezzetti il porro. Quando gli spaghetti sono morbidi, levateli dall'acqua. Strofina la pentola work o antiaderente con l'aglio, riscalda due o tre cucchiai di olio di sesamo, aggiungi il porro e friggi ( per la cucina cinese la fiamma è sempre vivace) fino a che, ha preso un po' di colore, aggiungi il petto di pollo già tagliato a pezzetti , e soffriggi sempre a fuoco alto mescolado con cura, poi aggiungi i funghi ( tipo oricchiette), la zucchina ed i germogli di soia aggiungi il peperoncino o anche della salsa piccante. Friggili ancora un po' e infine mettili in un piatto a parte.
Riscalda un cucchiaio di olio con una punta di dado in polvere ( nei negozi orientali ne vendono un tipo di colore bianco....), aggiungi spaghetti di riso, friggili un po', aggiungi la verdura che hai messo a parte, metti la salsa di soia dolce, sale e friggi ancora per qualche minuto.

2 commenti:

frenci ha detto...

ricordo ancora oggi gli ottimi spaghetti di riso ai gamberi e verdure (take away di uno dei tanti ristoranti cinesi del centro città) che io e le mie colleghe gustavamo nella pausa pranzo, tanti e tanti anni fa... poi, da quando mi sono trasferita a ferrara, col cinese ho dato un taglio, convertendomi totalmente a cappelletti e cappellacci... ma la curiosità verso alcuni piatti esotici rimane sempre... ciao stefi, ciao monica, sono tornata!!

cool e chic ha detto...

devo dire che queste foto non rendono per niente...ma insomma non ho una tecnica e quindi....ma sono buonissimi,inoltre non ho detto che mia cognata è cinese ...è meglio forse che non li veda ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...