Minestra di quinoa + brodo vegetale alle erbe di Provenza



E' una minestra di quinoa dal sapore natural chic è preparata con un brodo di verdura profumato alle erbe di Provenza. Dovete sapere che nel "mezzo" della settimana mi capita spesso di avere una carota, un pezzo di sedano, delle patate sono verdure rimaste da altre preparazioni tutto buono ma singolarmente di queste verdure ...non so cosa fare. Si può preparare un minestrone di verdure ma anche questo stanca ogni settimana e allora faccio in questo modo, preparo un brodo di verdura e lo profumo con erbe aromatiche o spezie . A noi le minestre piacciono e quindi le preparo volentieri prendo esempio e suggerimento anche dalla cucina asiatica (non in questo caso) e diventano nel gusto deliziose sanno di un mix di ricette / cucine, un buon fine settimana e una abbraccio !




MINESTRA DI QUINOA

Ingredienti per due :

Quinoa già cotta
1 litro di brodo vegetale
1 cipolla piccola tritata
2 patate a piccoli pezzi
2 carote a pezzetti 
250 gr di fagioli borlotti secchi ( ammollati e già cotti )
olio extra vergine d'oliva
1 rametto di rosmarino
1 foglia di alloro
1 rametto di timo
sale e pepe

In una pentola scaldate l'olio extra vergine d'oliva e mettete a  non proprio rosolare la cipolla deve rimanere con un aspetto morbido, poi aggiungete le patate e le carote e fatele insaporire per un paio di minuti aggiungendo anche un pizzico di sale, versate il brodo di verdura assieme ai fagioli e al mazzetto di erbe aromatiche ( legate fra loro in modo che si possano togliere in seguito ). Cuocete 10 / 15 minuti con la pentola coperta dal coperchio, quando le verdure sono cotte unite la quinoa e continuate ancora per 5 minuti. 


BRODO DI VERDURA

alcune le varianti da aggiungere di volta in volta al brodo: 

un cucchiaino di erbe di provenza
un cucchiaino di cumino
soia giapponese
foglie tritate di prezzemolo e menta


ingredienti : 

2 litri di acqua
2 / 3 patate a seconda delle dimensione
due coste di sedano
un paio o più di carote
un cipolla grande
1 pomodoro rosso maturo
sale 

Pulite le verdure e mettetele in una pentola assieme all'acqua , mettetele sulla fiamma a fuoco medio in modo che possa sobbollire piano. Coprite la pentola con un coperchio e cuocete per circa 40 minuti.  









Polenta e finferli



L'autunno è arrivato con questa ricetta anche nella mia cucina ne ho viste e lette di interessanti con gli ingredienti di questa stagione nei vostri blogs in questi giorni e anche se fuori ci sono ancora 25° mi alterno a preparare ricette autunnali perché ne ho voglia ....ad insalate visto il caldo ,  baci  !



POLENTA CON FINFERLI

Ingredienti per 4 :

polenta gialla
un sacchetto di finferli circa 300 g
una noce di burro circa 30 / 40 g 
ricotta dura salata ( grattugiata con una grattugia a fori larghi )
2 spicchi d' aglio
1 mazzetto di timo
olio extra vergine d'oliva
sale
pepe bianco ( per non far pensare che i puntini neri del pepe ..siano i funghi non puliti )


Coprite il fondo della casseruola con l' olio extravergine ( non lesinate serve poi per condire anche la polenta) schiacciate i due spicchi d'aglio e metteteli a  rosolare anche con il burro. Quando sono leggermente rosolati unite i finferli lavati e tagliati grossolanamente. Salate e pepate e continuate la cottura per circa 10 minuti, togliete dal fuoco aggiungete il timo e mettete a parte. 

Mettete a bollire l'acqua per la polenta con il sale  e un cucchiaio di olio extra vergine d'oliva, quando bolle versate la polenta a pioggia e con la frusta mescolate per non formare i grumi, continuate la cottura per il tempo che riporta il tipo di polenta che avete comprato.

Una volta cotta la polenta trasferitela nei piatti, cospargete di ricotta salata grattugiata , distribuite i funghi e qualche foglia di timo.

ciao Stefania  




photo credit:  my own for Cool e Chic style confidential







Coniglio in casseruola con miele di castagno e mix di erbe aromatiche



Una delle carni che preferisco è questa di coniglio, una carne bianca e saporita e lo cucino abbastanza spesso e anche in modi diversi come queste il tonno di coniglio, cotto con l'aceto bianco, preparato alla francese con la senape , o in porchetta un classico della domenica nella mia regione e anche  vagamente etnico

Per la cena di ieri sera l' ho preparato in casseruola prima e poi passato al forno con l'aggiunta di miele di castagno e profumato dalle mie erbe aromatiche poi, una insalata di contorno e ...tutto mi è sembrato buono per questo vi scrivo volentieri  questa ricetta,  felice settimana e un abbraccio , ciao ! 




Coniglio in casseruola con miele e mix di erbe aromatiche 


Ingredienti :

1 coniglio in pezzi
5 / 6 cucchiai di miele di castagno
5 spicchi d'aglio in camicia
1 limone non trattato 
1 bottiglia piccola di birra chiara
un mazzetto mix di erbe aromatiche ( legato con spago da cucina )
sale e pepe
il succo di un limone  
olio d'oliva 


Coprite con l'olio d'oliva il fondo di una casseruola grande e fatelo scaldare una volta caldo unite i pezzi di coniglio per rosolarli in ogni parte per almeno 10 minuti con l'aglio a spicchi il mix di erbe aromatiche e il limone tagliato in quattro parti. 

A questo punto versate la birra e lasciate cuocere per 10 / 15 minuti a fiamma moderata in modo che evapori dolcemente.

Ora abbassate la fiamma, togliete i pezzi di limone spennellate ogni pezzo di coniglio con il miele e continuate la cottura per altri 20 / 25 minuti in forno con la casseruola coperta da un foglio d'alluminio e rigirandoli spesso.

Poco prima di spegnere la fiamma regolate di sale e pepe e aggiungete il succo di limone.



photo credit:  my own for Cool e Chic style confidential



partecipo al contest di Dana questo il suo blog 



Brownies al timo


Ecco anch'io ho preparato i brownies e li ho fatti con una ricetta della rivista Elle, è una scheda di ricetta che tengo da tempo tra quelle da preparare. Sono facili da fare li pensavo più complicati e mi piace questa consistenza morbida, burrosa e "cioccolatosa " da veri golosi,  il timo e lo zenzero si fondono bene con il gusto del cioccolato .....provateli, bacioni e un buon fine settimana a tutti voi  


  
Vi scrivo anche gli ingredienti e la procedura per la glassa da mettere sopra alla torta una volta cotta,  però come vedete dalle foto non l'ho fatta per il mio gusto è già dolce quindi ho preferito mangiarla con dello yogurt. 


BROWNIES AL TIMO 

Ingredienti : 

360 g di cioccolato fondente al 70 % di cacao minimo
250 gr di burro a tocchetti
4 uova
300 g di zucchero di canna scuro
mezza tazzina di zenzero candito tritato
un cucchiaio di foglioline di timo ( o un cucchiaino di timo secco )
75 gr di farina 00 ( circa mezza tazza)
un cucchiaino di lievito da dolci

Preparate una teglia tonda o quadrata con un foglio d'alluminio. 
Mettete in una ciotola resistente al calore il burro con metà del cioccolato tagliato a pezzi piccoli e poi appoggiatela sopra ad una pentola di acqua a bollore, mescolando di tanto in tanto fino a completo scioglimento, lasciate raffreddare.
Montate le uova e lo zucchero con le fruste per ottenere un composto denso e chiaro.
Unite il composto la miscela di cioccolato e burro,  il restante cioccolato tritato, lo zenzero e il timo, mescolate per amalgamare gli ingredienti.
Aggiungete la farina e il lievito e rimestate per amalgamare bene. 
Versate il composto nella teglia foderata e cuocete in forno per 1 ora a 160 °.
Fate raffreddare prima di servire.




per la glassa :

100 gr di cioccolato fondente tritato fine
30 gr di burro
2 cucchiai di panna da montare


La glassa, mettete il cioccolato con il burro e la panna dentro a una ciotola mettetela sopra una pentola d'acqua a bollore per farli fondere, lasciate raffreddare quindi spalmatela sul doce freddo e lasciate rapprendere. 



photo credit: my own for cool chic style confidential









Presto..... che è tardi !!! Frittata di pasta e sciroppo di menta




Presto che è tardi ..... sono affaccendata nei lavori di fine estate, sistemo le mie pianticelle di erbe aromatiche e questo comporta una serie di piccoli lavori anche in cucina , ho raccolto tutta la menta e ho fatto lo sciroppo per la prima volta sembra venuto buono. 
Ho messo sott'olio il basilico ; ho lavato le foglie quando sono state ben asciutte le ho sistemate in un barattolo a chiusura ermetica, queste poi le ho coperte con un buon olio d'oliva infine riposto il barattolo in frigorifero,   così posso avere delle "fresche " foglioline per cucinare nei prossimi mesi. 
Anche una crema di peperoncini oltre a questa che passo in uno dei prossimi post, due settimane fa ho tagliato l'origano per farlo essiccare ed ho provato ad essiccare anche della erba cedrina  per farci eventualmente una tisana  ...che ne dite sarà possibile ? boh... vedremo ,




e così le ricette ne risentono e debbo fare di necessità......virtù, mi sono trovata in dispensa tre tipi diversi di pasta rimasta da altre preparazioni quei sacchetti mi danno un fastidio che non potete credere , li ho messi tutti a cuocere tenendo conto del tempo di cottura di ognuno in questo modo sono venuti cotti "uguali"  ..... e ne ho fatto una frittata. Buona !!!   ciao un abbraccio



UNA SEMPLICE FRITTATA DI PASTA 

200 g di pasta tutti diversi tra loro
2 / 3 uova
un cucchiaio di passata di pomodoro 
50 g di parmigiano grattugiato
sale q.b.
pepe  ( un bel pizzico, abbondante )
1 mozzarella  ( o scamorza o anche un altro formaggio )
ricotta salata ( o parmigiano )

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e se utilizzate diversi tipi di pasta tenete conto del tempo di cottura .
In una grande ciotola mettete le uova e disfatele con una forchetta ( per le frittate non è bene sbatterle per molto tempo ) poi  unite il parmigiano, la mozzarella tagliata a dadini , il cucchiaio di passata di pomodoro  il sale e il e pepe .
Scolate la pasta e versatela nella ciotola con gli altri ingredienti mescolate velocemente.
Versate la pasta in una padella antiaderente dove avete messo un paio di cucchiai d'olio e fatela cuocere circa 10 minuti deve essere croccante piuttosto secca giratela e cuocete allo stesso modo anche questa parte. 
Una volta pronta grattugiateci sopra della ricotta salata.  



SCIROPPO ALLA MENTA

Una parte l'ho messa in una bottiglia nel frigorifero 
e l'altra parte di sciroppo l'ho diluito con acqua 
per farne dei piccoli ghiaccioli home made con questa idea dei limoni.


ci serve per lo sciroppo : 

100 g di foglie di menta
250 g di acqua
500 g di zucchero 

Ho pulito e pesato le foglioline di menta, le ho messe in una ciotola con metà della zucchero e le ho frullate con il minipimer , poi lasciate per un 'ora a macerare.
Poi ho messo questo composto di foglie e zucchero in un tegame con l'acqua e il restante zucchero, e l'ho fatto cucere per 25 / 30 minuti a fiamma bassa per farne uno sciroppo e in seguito l'ho fatto raffreddare poi passato in un colino a maglie fittissime e di nuovo in una garza.
Una parte l' ho imbottigliato e messo nel frigorifero l'altra una parte l'ho diluito con acqua e messo nei sacchetti del ghiaccio per dei piccoli ghiaccioli home made  .









Preparare ricette in cucina è uno stato d'animo .......tutto food express !



Crostata di mele, Confettura di pesche a piccoli pezzi con aroma di vaniglia 
e zucchero ai fiori di lavanda 

Vi ho parlato delle mele e della torta che avevo in programma di preparare nel fine settimana ma come riporto nel titolo del post cucinare è uno stato d'animo, quindi potete riconoscere da questo post e ricette come sono in questo periodo tutta a favore del food express , vi auguro una dolcissima settimana e vi scrivo in seguito di quello che  riesco cucinare in questo periodo.  





Con la stagione più fresca dovrei ritornare alla normalità devo però dire che in questa post la marmellata l'ho preparata un giorno d'agosto con delle bellissime pesche che mi ha portato un nostro amico di Forlì la sera stessa del raccolto e sono ancora quelle con la peluria di una volta, molto adatte alla confettura. Sono bastate per due barattoli uno grande e uno piccolo che sono già finiti.....





Anche lo zucchero ai fiori di lavanda è una preparazione di questa estate, una sera in un giro in bicicletta con Mauro sono passata vicino a una bellissima e lunga siepe di lavanda e siccome porto nelle sacche della bici un paio di forbici da campagna, " non si sa mai che mi capiti..." di raccogliere fiori duri come le ginestre, mi sono fermata e ne ho preso un bel mazzo ( senza però danneggiare la fioritura della siepe ).




Food express Crostata easy con le mele 

Questo tipo di ricetta l'ho preparata anche tempo fa con le pesche :  



Ingredienti :

un rotolo tondo di pasta sfoglia pronta
2  mele 
succo di mezzo limone
confettura di pesche
zucchero alla lavanda 
zucchero a velo q.b.


Ho sbucciato le mele e le ho tagliate a rondelle una volta pronte le ho passate nel succo di limone., ho messo al centro della sfoglia un cucchiaio abbondante di confettura di pesche e l'ho stesa a cerchio., poi si posizionano le fette di mele lasciando libera la parte esterna della sfoglia, un bordo di 3 / 4 cm è sufficente per girarlo su se stesso e così chiudere la crostata.  


Infine ho messo un paio di cucchiaino di zucchero alla lavanda sulle mele e abbondate zucchero velo sulla sfoglia dopo averla bagnata con del latte. Questa operazione la faccio due volte dopo la prima aspetto 3 / 5 minuto e ripasso con lo zucchero a velo questa volta su tutta la crostata. 

In forno a 180° per 20 / 25 minuti.




La confettura di pesche l'ho postata nel blog la prima volta qui  ho aggiunto la vaniglia come questa di albicocche  e anche il frutta pec una novità nella mia cucina e devo dire che la confettura è venuta in 3 minuti di una consistenza bellissima e lucida , se volte provare anche voi in poca frutta..... magari vi piace. 

CONFETTURA DI PESCHE 
con frutta a piccoli pezzi e aroma alla vaniglia 


Ingredienti : 

1 kg di pesche
fruttapec 3:1 ( 3 parti di frutta - 1 di zucchero )



Ho sbucciato la frutta e l'ho tagliata a dadini perché usando il fruttapec si cuoce la frutta per poco tempo quindi è meglio farli piccoli, a meno che non si voglia poi passare tutto al  minipimer, la mia era molto bella con i pezzetti di frutta.

Dunque mettete la frutta in una pentola con i bordi alti e d'alluminio assieme allo zucchero portate a bollore per 5 minuti , schiumate poi seguite le istruzioni della confezione del fruttapec , praticamente si aggiunge la polverina poi si mescola e si riporta a bollore per altri 3 minuti, fatto !!  




ZUCCHERO AROMATIZZATO ALLA LAVANDA 

Lo zucchero va lasciato in un vaso ermetico per due settimane con i fiori di lavanda prima di poterlo usare.  Poi vi lascio un piccolo consiglio una parte lo passate al frullatore per usarlo come in questa crostata di mele ma una parte di zucchero lasciatelo con i fiorellini se preparate dei biscotti come questi alla lavanda sono più belli i fiorellini interi.   

ci serve :

250 g di zucchero semolato
3/4 cucchiai di fiori di lavanda ( anche essicati )

Mescolate lo zucchero ai fiori di lavanda e metteli in un contenitore con chiusura ermetica per un paio di settimane prima di usarlo.    





photo credit: my own for cool chic style confidential




alla prossima , ciao Y






Chutney di cipolle di tropea su crostino delizioso e unico di Jamie Oliver



Questa lunga estate sembra giunta ormai al suo tramonto e fa capolino la stagione più poetica delle quattro, l'autunno finalmente ! Ho voglia di vedere sulle piante i colori caldi bruniti e in gradazione delle foglie... sempre che l'inverno ce lo permetta e non arrivi con anticipo come promette.  

E siamo arrivati anche alla fine della settimana ho in programma di preparare una torta di mele, vediamo se mi riesce in giornata, ieri ne ho acquistato una cassetta dal contadino appena raccolte e hanno profumato la casa Y 

Oggi vi scrivo la ricetta di una marmellata  di cipolle di tropea buona con i formaggi che ho preso qui da Sigrid volevo anche provare il crostino di pane molto delizioso di Jamie Oliver quale occasione migliore per mettere assieme le due ricette con un finale unico di bontà. Baci !





MARMELLATA DI CIPOLLE DI TROPEA

ingredienti e procedura vi riporto esattamente quella di Sigrid  :

1 kg di cipolle rosse di tropea ( sbucciate ed affettate)
300 g di zucchero di canna
20 cl di vino  bianco
50 g di uvetta
mezzo cucchiaino di coriandolo macinato
abbondante pepe
sale
olio d'oliva
herbes de provence un pizzico ( non l'ho messo questo ingrediente )

Mettete in una pentola d'acciaio tre cucchiai d'olio d'oliva e aggiungete le cipolle, l'uvetta e il coriandolo. fate ammorbidire le cipolle e aggiungete lo zucchero, il vino, sale e il pepe. Continuate la cottura per 40 / 50 minuti.  





CROSTINO DI PANE 
CON FORMAGGIO ABBRUSTOLITO E PROFUMO ALLA SALVIA

serve :

Pane del tipo ciabatta
1 cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva per ogni crostino
formaggio cheddar o simile
10 foglie di salvia
sale pepe

Tagliate il pane a metà e fatene delle fette adatte per un crostino.

In una padella antiaderente mettete un cucchiaio d'olio d'oliva extra vergine per ogni crostino che dovete preparare riscaldatelo e metteteci a friggere per 3 minuti le foglie di salvia.

Togliete le foglie di salvia e mettetele a parte, sono buone da mangiare e anche belle.

Passate nell'olio caldo ad una ad una le fette di pane poi su ogni fetta distribuite il formaggio e schiacciatelo con le mani al pane.

Rimettete la padella antiaderente sul fuoco a questo punto senza olio, sistemate i crostini con il formaggio rivolto in basso e fate cuocere per 4 / 5 minuti muoveteli solo dopo un paio di minuti in modo che il formaggio aderisca bene al pane, girateli e continuate la cottura alche dall'altro lato del pane. 

Il buon crostino è fatto !! 









  un abbraccio e alla prossima  Y
photo credit: my own for cool chic style confidential








Gnocchi in padella con crema di patate e gorgonzola




Che meraviglia gli gnocchi in padella è la prima volta che li cucino in questa maniera, rimangono morbidissimi all'interno e fuori sono croccanti come il pane, non ho messo niente nel fondo nè olio e nemmeno del burro ho solo aspettato che si cuocessero colorandosi  per bene,  facendo attenzione che non si toccassero l'un l'altro, poi appena li toglievo dal fuoco un pizzico di sale.



GNOCCHI ALLA RICOTTA
PASSATI IN PADELLA

Gli gnocchi sono stati preparati con la ricotta come questi 
vi lascio anche il link di tutte le mie ricette dei gnocchi

Per preparare gli gnocchi :

500 g di ricotta
300 g di farina
100 g di parmigiano grattugiato
2 uova bio intere
mezzo cucchiaino di sale fino
noce moscata q.b. 

In una ciotola mettete tutti gli ingredienti e mescolateli fra loro fino ad ottenere un composto corposo ed elastico , se serve eventualmente aggiungete o farina o  latte. 

Preparate una spianatoia spolverandola con della farina poi con il composto fate dei lunghi cilindri tagliateli a pezzi non troppo piccoli, rollateli sempre nella farina e metteteli a parte.

Per cuocerli scaldate molto bene una padella antiaderente piuttosto grande, poi disponete gli gnocchi e fateli cuocere almeno 5 / 7 minuti per parte. 

Mettete la crema di patate molto calda nel piatto disponeteci sopra gli gnocchi , fatto...deliziosi ! 





Gnocchi in padella con crema di patate e gorgonzola



Questa crema di patate è buona anche da sola ....ci serve :

2 / 3 patate
una costa di sedano
una piccola cipolla tritata
uno spicchio d'aglio tritato
olio extra vergine d'oliva
mezzo cucchiaino di conserva di pomodoro
due rametti di rosmarino
sale e pepe q.b.

un bicchiere d'acqua

100 g circa  di gorgonzola del tipo dolce 


Mettete in un tegame due o tre cucchiai di olio d'oliva  con la cipolla e l'aglio fateli rosolare ,  aggiungete il sedano tagliato a piccoli pezzi  con mezzo bicchiere d'acqua , coprite il tegame con un coperchio cuocete per 10 minuti. Mettete la conserva di pomodoro e un rametto di rosmarino legato in modo che poi si possa togliere.

Passati i 10 minuti , unite le patate sbucciate e tagliate sempre a piccoli pezzi con il restante bicchiere d'acqua continuate la cottura fino a far diventare molto morbide le patate. Salate e pepate.

Passate tutto nel minipimer per fare la crema di patate e quando è ancora calda metteteci anche il formaggio gorgonzola mescolate fino a farlo sciogliere. 






  un abbraccio e alla prossima  Y
photo credit: my own for cool chic style confidential



Pane all'aglio arrosto





Ho da qualche tempo dei problemi con i blogs è cominciato con il mio Cool Chic style Fashion dove  la frequenza è di circa 3000 visite al giorno. E' molto diverso da gestire rispetto a questo "confidential"  dove tutto è fatto da me in casa,.... meglio in cucina . 

Nel fashion ovviamente le foto sono prese dalla rete non è pensabile diversamente,  a meno che,  non sia la rivista vogue e quindi si mette se lo si conosce il link di provenienza. Per una foto che nemmeno mi convinceva per la collezione che trovavo brutta di Vionnet ho avuto una piccolissima davvero piccolissima controversia non sapevo che le immagini di quella collezione fosse solo appannaggio di un sito -  non era specificato- comunque si è risolto tutto in un giorno, subito.

Adesso un altro e diverso problema lo presenta questo blog con un segnale di malware all'ingresso, spero di fare le cose giuste per risolverlo al più presto considerando che non sono nemmeno un esperta in tutto questo, ....... è così volevo e ci tenevo semplicemente ad informarvi nel caso aveste avuto problemi arrivando al mio food blog , una buona settimana ! Baci





Ho preparato tempo addietro dei crakers con l'aglio cotto al forno è praticamente arrosto e lo trovo delizioso anche se è aglio... ! Invece la tecnica di questo pane è quella che ho usato per il panis se volete provatelo è davvero gustoso e ......"profumato"






PANE ALL'AGLIO ARROSTO

Per la ricetta dell'aglio arrosto  vedi questo link Crakers con mix di erbe aromatiche profumati all'olio d'aglio arrosto

Per la tecnica del pane vedi questo link : PANIS



Serve avere in casa :

un mezzo bicchiere di acqua tiepida
due cucchiaini di lievito in polvere per pane
1 cucchiaino di malto o 2 di zucchero

Unite assieme questi ingredienti per far sciogliere il lievito .

3 o 4 tazza di farina integrale
2 cucchiaini di malto o zucchero
2 cucchiai di burro
1 tazza di latte caldo

Parmigiano gratuggiato

In una ciotola versate la farina create un incavo , metteteci il burro con il latte poi aggiungete il malto con il lievito sciolto assieme al malto nell'acqua. Cominciate ad impastare e formate un composto sodo e morbido.

Mettete ora l'impasto a riposare per un ora per far agire il lievito.

Passato il tempo riprendete l'impasto e stendetelo come per la pizza, distribuiteci sopra l'aglio arrosto intero.

Ora arrotolatelo e tagliate delle rondelle , ungete uno stampo da plum -cake e mettete le rondelle senza però sistemarle lasciatele semplicemente come cadono. Coprite con un panno e lasciate lievitare per altri 30 minuti. Preparate il forno a 180° , distribuite sopra al pane abbondante parmigiano gratuggiato e infornate per 35 / 40 minuti. 

Come preparare l'aglio arrosto qui 





  un abbraccio e alla prossima  Y
photo credit: my own for cool chic style confidential


Gli ex brutti ma buoni al cioccolato




Sono quasi irriconoscibili questi "brutti ma buoni", vero ? E' una ricetta classicissima che conoscete tutte l' ho voluto cambiare nella presentazione mettendoli a cuocere dentro i pirottini e rendendoli ancora più golosi aggiungendo del cioccolato. E' un esperimento riuscito, fino al momento di assaggiarli non si "riconoscono".  Vi abbraccio e vi auguro un delizioso fine settimana  ♥ 





Gli ex brutti ma buoni al cioccolato


ingredienti per 20 / 25 pezzi : 
adattato da sale & Pepe

3 albumi
150 g di mandorle pelate
150 g noccioline tostate
250 g di zucchero
1 cucchiaino di cacao amaro in polvere
gocce di cioccolato per decorare

Sono da preparare le mandorle quindi e le passiamo nel forno a 200 ° per 10 minuti. Poi le tritiamo assieme alle nocciole nel frullatore, grossolanamente.

Montiamo gli albumi a neve ed incorporiamo poco per volta lo zucchero ( come la meringa)   

Aggiungiamo le mandorle e le nocciole e anche il cucchiaino di cacao, adesso mescoliamo con delicatezza da "sotto sopra" per non smontare gli albumi. 

Riempite con il composto i pirottini, decorate con le gocce di cioccolato e cuoceteli in forno ventilato e preriscaldato a 150°  per 30 minuti.




  un abbraccio e alla prossima  Y
photo credit: my own for cool chic style confidential




Ricetta Vegetariana: Mini Polpette di Quinoa




Queste piccole polpette  gustose e vegetariane - mi piacciono per più motivi - carinissime da vedersi mettono allegria, sono buone calde o fredde infatti rimangono inalterate morbide come appena preparate anche dopo diverse ore. Le ho passate in padella con un goccio d'olio per fare imbrunire e rendere croccante la superficie, comunque potete friggerle o anche passarle in forno come preferite, un altro motivo per cui mi sono simpatiche è che si possono preparare ogni volta con verdure diverse e disponibili in stagione come broccoli, cavolfiore, asparagi o piselli ed altro. Un abbraccio e un felice giorno a tutti ! ciao





Mini Polpette di Quinoa e verdure

Ingredienti per 12 / 14 piccole polpette:

400 g di quinoa cotto e a temperatura ambiente
4 cipolline piccole fresche tritate finemente
1 carota lessata e tagliata tritata grossolanamente ( o 2 piccole)
2 teneri gambi di sedano tritati finemente
1 spicchio d'aglio tritato
1 cucchiaino di sale
un pizzico di pepe
4 uova bio - sbattute
6 cucchiai di parmigiano grattugiato
3 cucchiai di pane grattugiato o quanto serve
alcuni rametti di timo 

olio d'oliva adatto a cucinare


Mettete in una ciotola capiente la quinoa, con le uova,  il sale e il pepe mescolate e amalgamate bene questi primi ingredienti, poi unite le cipolline, la carota e i gambi di sedano sempre mescolando gli ingredienti. Infine il parmigiano mescolate e per ultimo il pane grattugiato tanto quanto serve per amalgamare il composto e renderlo adatto a formare le polpette.  

Fate riposare il composto per una decina di minuti prima di fare le polpette. Mettete un paio di foglioline di timo su ogni polpetta preparata.

In una padella mettere a riscaldare l'olio e aggiungete le polpette lasciate dello spazio tra una e l'altra cuocetele per 5 minuti poi con l'aiuto di una spatola e facendo attenzione giratele e continuate la cottura per altri 5 minuti fino alla doratura.

Mettetele su una griglia a raffreddare e continuate con le altre rimaste.





How To Make  little quinoa patties / vegetarian - Finger Food 
{ photo credit: my own for cool chic style confidential }




Vietnamese Chili Garlic Sauce Recipe (Tuong Ot Toi) + DIP in salsa piccante



Le piantine dei miei peperoncini hanno prodotto tutta l'estate sono state meravigliose e si sono comportate meglio di alcuni fiori messi sul davanzale. Hanno avuto per tutta la stagione colori bellissimi. Se ricordate a primavera ho messo in alcuni vasi le classiche pianticelle di erbe aromatiche e tra queste c'erano due tipi di peperoncini, uno habanero color arancio molto piccante dal gusto fruttato e lo vedete in questo post, l'altro il classico rosso di forma lungo e piccante che ho utilizzato spesso tritato fresco e rende speciale anche una mozzarella.......  




Ho preparato diverse versioni di salsa con i peperoncini arancioni e con i rossi, la produzione è stata molto abbondante. Comincio da queste salse vietnamiti molto particolari ma semplicissime si possono utilizzare in molti modi un esempio è un dip al formaggio come questo oppure un mezzo cucchiaino in una zuppa, o nel sugo al pomodoro anche in un classico e semplice minestrone, lo cambia ..eccome se lo cambia !!!





Tuong Ot Toi
Vietnamese Chili Garlic Sauce Recipe 
salsa cotta

500 g di peperoncini interi lavati
4 spicchi d'aglio tritati finemente
mezzo cucchiaino di sale
un cucchiaio e mezzo di zucchero 
2 cucchiai di aceto di vino bianco 

Mettete tutti gli ingredienti assieme in una casseruola cucinare per 5 minuti o fino a quando i peperoncini sono morbidi e il loro profumo è diventato più dolce. Togliete dal fuoco e mettete a parte per raffredare. Trasferiteli in un barattolo per conservarli in frigorifero.  




Tuong Ot Toi 
Vietnamese Chili Garlic Sauce 
salsa a crudo
Ingredienti :

mezzo kg di peperoncini freschi habanero color arancio lavati
6 / 8 spicchi d'aglio
4 cucchiai di aceto di vino bianco
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di zucchero 

Mettere i peperoncini nel robot da cucina assieme all'aglio, l'aceto, il sale e lo zucchero frullate il tutto in modo grossolano ..con coraggio assaggiate e regolate di zucchero sale o meglio aceto a piacere (tenete presente che  l'aggiunta di zucchero e aceto lo rendono meno forte ) . Mettete la salsa in un vasetto richiudibile e conservatelo in frigorifero, si mantiene pronto all'uso per alcuni mesi.   



Preparo spesso il dip con la ricotta in estate perché ho la fortuna di avere a Cesenatico in questo periodo un rivenditore ambulante che ne ha un tipo buonissimo di mucca ma anche di pecora vi ricordate di questi  spaghetti .  E' gustosa anche da sola con una pita o con le fette biscottate come faccio io, queste che vedete nella foto non sono le solite ma fresche ogni giorno dal forno una vera ghiottoneria oppure provatela anche con dei pomodorini alla griglia ......buonissima !  



Ricotta di mucca
con  limone e salsa vietnamita di peperoncini habanero
DIP


La ricetta assomiglia a questa  ci serve avere :
Ricotta freschissima
foglioline di maggiorana  
2 cucchiai di suco di limone
1 cucchiaio di scorza di limone
olio extra vergine d'oliva



e la Tuong Ot Toi Vietnamese Chili Garlic Sauce  la versione cotta 


Versate tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate con cura ad esclusione della tuong ot toi  che mettetere all'ultimo sopra con alcune foglie di maggiorana  , è fatto potete servire



spaghettini con ricotta, limone, thymus citriodorus & polpettine profumate al limone








  un abbraccio e alla prossima  Y
{ photo credit: my own for cool chic style confidential }




Biscotti con gocce di cioccolato

Questa ricetta è perfetta i biscotti sono buoni, dolci al punto giusto, adatti al caffè ma anche al tè e da soli sul divano mentre si gu...