17 febbraio 2014

Minestre | malfattini romagnoli in brodo di fagioli cannellini




Ci sono dei ricordi che influenzano le scelte, anni fa da ragazza (sorrido) a teatro Vito portava uno spettacolo dove cucinava il ragù alla bolognese e recitava nei panni di un comunista operaio di Bologna, tra feste dell'unità, religione, lavoro e politica uno spasso ricordo ancora  le risate... 
 Dal ricordo del sugo che borbottava sul palco non mi sono persa nemmeno una puntata del suo programma Vito con i suoi al Gambero Rosso. Non per le ricette che più o meno conosco anche a casa di mia mamma c'è quella cucina ma per il suo adorabile umorismo. 
 Ora, provate questa ricette, cuocete i malfattini in questo gustosissimo brodo di fagioli dato dal soffritto aggiunto al brodo in un secondo momento ( lo spiego sotto) e ditemi se non è un bel mangiare !  


xx Stefania






Malfattini Romagnoli 

La ricetta di oggi è una mix di sue e di casa mia.
 I malfattini romagnoli  come dice L'Artusi ; non la noto per questi paesi dove vivo ma per le cuoche delle provincie dove non  si conosce... è semplicissima.
L'impasto deve essere ben sodo, la classica proporzione di un uovo 
con un etto di farina per questa pasta non va bene..regolatevi lavorandola sulla spianatoia. 

Ingredienti 

350g di farina circa
3 uova 

 Setacciate la farina sulla spianatoia e impastatela con le uova.
 Lavorate vigorosamente il composto. 
Formate una palla, avvolgetela in una pellicola e lasciatela riposare per circa 15 minuti.
  Prendete l' impasto e allungatelo sulla spianatoia dandogli la forma di un salametto; tagliatelo in grosse fette che, poi, sminuzzerete con il coltello, fino a ricavarne dei piccoli frammenti come chicchi riso, meglio se la metà del chicci di riso ... . 
Per finire mettete i malfattini ad asciugare su un vassoio infarinato. 







Brodo di Fagioli

Fagioli secchi ( ammollo e cottura) o Fagioli cannelli in scatola 

Ingredienti : per 3/4 persone  

Fagioli 400 g o due scatole
1 patata
1 carola piccola
1costa tenera di sedano 
un dado biologico
1 litro e mezzo circa di acqua

per finire : un battuto di aglio e prezzemolo soffritto in olio extra vergine d'oliva 


Mettete in una casseruola gli ingredienti assieme e fateli cuocere per 20/25  minuti dall'inizio del bollore. Sentite con una forchetta quando le verdure sono cotte, passate il tutto con un mixer ad immersione.
In una padella rosolate con l'olio extra vergine d'oliva il battuto di aglio e prezzemolo per 2/3 minuti, toglietelo dalla fiamma e unitelo al brodo. 





images e recipe by me



7 commenti:

Mirtilla ha detto...

delicatissimi,davvero belli :)

Chiara Setti ha detto...

Un piatto che sa di buono...e di casa!

Rebecca Subbiah ha detto...

wow this soup looks amazing

lucy ha detto...

Adoro minestre vellutate e creme e con l'aggiunta dei malfattini fatti in casa è super!

elenuccia ha detto...

Mi ricordo...mia nonna me li faceva sempre quando avevo l'influenza. Io li adoravo, mi piacevano molto di più dei quadrettini perchè era sodi sotto ai denti e non scivolavano via. E' tantissimo che non li mangio, mi hai fatto venire la voglia!

Alexandra Bellavista ha detto...

Ricetta dei ricordi!
http://duecuoriinpadella.blogspot.it/

carmencook ha detto...

Che meraviglia questa minestra!!!
Non avevo mai visto i malfattini!!!
Complimenti!!
Un abbraccio e buon fine settimana
Carmen

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...