Minestra al Cavolo nero & Fagioli cannellini

La cucina povera vanta secoli di tradizione. Perchè la 'vera' cucina povera è quella del popolo, l'arte culinaria si mescola con un esigenza; assemblare con gusto gl' ingredienti disponibili di stagione e del territorio, creando piatti gustosi. La cucina che oggi facciamo non è più come quella di un tempo o almeno non la consideriamo più tale, ma un vezzo della cultura. Gli ingredienti semplici e le cotture basilari creano casa ed armonia. Questi ingredienti servono per due o tre persone.

Ingredienti :
1 mazzo di cavolo nero
250 g di fagioli canellini
150 g di pasta di semola corta
aglio
2 cucchiai di passata di pomodoro
olio extra vergine
parmigiano
sale & pepe

Pulire molto bene il cavolo, togliete la costa centrale di tutte le foglie ( è dura ed immangiabile ), tagliate a strisce sottili le foglie. Lessate i fagioli, in acqua fredda con aglio salvia ( che toglierete ) e olio una volta cotti la metà li passate. In ogni caso anche quelli in scatola vanno bene, li aggiungerete al cavolo solo 10 minuti prima, essendo già pronti.
In un tegame con bordi alti mettete a rosolare l’aglio tritato , fate attenzione che non abbrustolisca, versate la passata di pomodoro ed il cavolo, con un poco di sale e di pepe. Quando si è ridotto di volume ed insaporito, aggiungete i fagioli interi e passati e del brodo caldo preparato a parte. Coprite il tegame e fate bollire a fuoco dolce per almeno due ore , a seconda della durezza del cavolo. Aggiungete altro brodo se necessario. A fine cottura potete fare una minestra densa, o aggiungere del pane abbrustolito per una zuppa, se lasciate riposare per alcune ore si ottiene la consistenza della ribollita. Se vi piace potete mettere nel piatto aggiungendo all’ultimo, parmigiano un giro di olio extra e pepe macinato.


Nessun commento:

La Piada dei Morti: Ricetta Tipica Emilia-Romagna

La piada dei morti è un dolce tipico della tradizione romagnola, ha questo nome perché le nostre nonne lo preparavano per la festa dei ...