28 giugno 2010

UOVA SQUISITE AL FORNO CON SALSA AL POMODORO E PARMIGIANO



Buon lunedì, comincio la settimana food/web con una ricetta veloce. Per gli americani una preziosa ricetta adatta al weeknigh, oltre alla colazione. Le uova sono squisite fritte, sode, a frittata ma non sono facili da fare. Mi ricordo che, in uno dei miei viaggi in Giappone di qualche anno fa, al mattino non vedevo l'ora di scendere per gustarmi quelle uova al burro preparate dallo chef dell'albergo, una nuvola morbida ariosa e cremosa , una delizia. Come poche volte si gustano. Da quel viaggio cerco sempre di ricreare con tutta la cura che serve, quella frittata di due uova leggermente sbattute cotte in una padella di ghisa con burro. Non che del Giappone mi ricordi solo questo, ma oggi parlo di uova e dunque.... !!! Una felice settimana e provatele queste deliziose uova.




Una buona colazione all'americana


Per preparare una buona frittata di uova con il burro seguite queste poche ma fondamentali regole. Le uova sbattute al burro devono essere cotte in fretta e servite subito, quindi preparate tutto prima per poterle servire immediatamete cotte. Mettete la padella di ghisa possibilmente o un antiaderente a caldo nel frattempo preparate il caffè ed il pane tostato. Rompere le uova in una ciotola, aggiungere un pizzico di sale e mantecate leggermente con una forchetta, non troppo altrimenti non si ottiene una frittata soffice. Ora abbassate la fiamma e aggiungete un cucchiaio abbondante di burro di panna, quando il burro è ben caldo , aggiungere le uova e scuotere la padella in avanti ed indietro, spostando le uova. Con una paletta di plastica piegate la frittata dall'esterno verso l'interno in tre ( come una lettera piegata in ufficio ) mettete in un piatto caldo e servite con bacon, caffè e pane tostato. Da mangiare subito.




UOVA AL FORNO CON SALSA DI POMODORO E PARMIGIANO


Ecco un esempio di ricetta con le uova facile da preparare, le uova con salsa di pomodoro e parmigiano al forno.

Servite queste uova con del pane croccante, oppure con pane saporito all'aglio per i più " coraggiosi ". Amo moltissimo le uova sono un pasto completo economico e delizioso, in questo caso servono solo tre ingredienti; uova, pomodoro, parmigiano.


cosa serve per una cocotte :

3 cucchiai di salsa di pomodoro

un uovo

prezzemolo

sale

pepe

parmigiano

Per prima cosa preparate una salsa al pomodoro : 5 pomodori molto maturi, 2 cucchiaio di olio extra vergine, mezzo spicchio d'aglio, un pizzico di zucchero, sale.

Lavate i pomodori e incideteli con un taglio a ‘X’ , metteteli in una pentola con acqua molto calda e scottateli per un minuto. Scolateli, lasciateli leggermente intiepidire, e togliete la buccia. Ora metteteli in una ciotola e tagliateli a piccoli pezzi ( prima privateli anche dei lori piccoli semi interni ) .

A questo punto fate rosolare dolcemente nell'olio l'aglio tritato, unite i pomodori tagliati, un pizzico di zucchero e il sale. Lasciate cuocere una decina di minuti il tempo di restringere, continuando a mescolare. Togliete da fuoco distribuite di prezzemolo tritato.

Come preparare : Distribuite la salsa ancora calda nella cocotte, sopra rompeteci un uovo, aggiungete un pizzico di sale e di pepe, infine spolverate con del parmigiano. Mettete in forno già caldo a 175 ° e cuocete fino a quando gli albumi sono diventati di colore opaco, mentre il tuorlo deve risultare ancora morbido. Servono all'incirca 20 / 25 minuti.


26 giugno 2010

Regina della Pace : Messaggio di Medjugorje 25 giugno 2010


Messaggio di Medjugorje



25 Giugno 2010



"Cari figli, con gioia vi invito tutti a vivere i miei messaggi con gioia, soltanto così figlioli, potrete essere più vicini al mio Figlio. Io desidero guidarvi tutti soltanto a Lui e in Lui troverete la vera pace e la vera gioia del vostro cuore. Vi benedico tutti e vi amo con amore immenso. Grazie per aver risposto alla mia chiamata."

25 giugno 2010

FOCACCIA DI POMODORINI, OLIVE NERE e fiori di origano essicato

 

Ogni volta penso.....il forno non lo accendo più, so già che mi dico una bugia ...da sola !!!  Come vi sembra questa focaccia ? Buona vero, rende la foto di quanto mi era riuscita così semplice ma invitante. Sopra ho messo del sale maldon, le olive greche piccanti quasi., i nostri dolci pomodorini e dei fiori di origano dal profumo inebriante, quanto sono importanti gli ingredienti nella semplicità delle ricette. Non lo dico a voi perchè siete tutte delle esperte ma ribadisco un pensiero, riuscire ad affascinare il palato con una semplice e classica ricetta mi piace, perchè comporta la ricerca di ingredienti certi. .

E' buona accompagnata con lo squacquerone e rucola ed un salame pronto sul tagliere. Anche da sola alle dieci del mattino quando siamo in vacanza, eh!!! Un abbraccio e buon fine settimana.

 

FOCACCIA DI POMODORINI, OLIVE NERE
e fiori di origano essicati

come si prepara e cosa serve :

500 g di pasta di pane
pomodorini
olive nere
fiori di origano essicato
sale
olio extravergine


Prendete le due tortiere con la pasta del pane già pronta  ***  gonfia , strizzateci sopra il succo di due pomodorini disponetene alcuni interi, le olive, il sale, l'origano un giro d'olio. Infornate per 25 minuti a 250 °.     


per preparare la pasta del pane :

500 g di farina 00
25 g di lievito di birra fresco
3 dl di acqua tiepida
un cucchiano di malto d'orzo ( se non lo avete benissimo anche uno di zucchero )
sale

***
Sciogliete il lievito di birra in metà acqua tiepida e nell'altra sciogliete il malto uniteli alla farina dove avete anche mescolato un pizzico di sale  - faccio questo passaggio dentro una ciotola capiente, poi una volta amalgamato lo passo sulla spianatoia per impastarlo/lavorarlo meglio - dopo aver ottenuto una bella palla di pasta di pane, mettetela nella terrina, incidetela con una X "leggera", copritela con un telo da cucina e lasciatela lievitare, deve raddoppiare di volume ,  servono almeno un paio d'ore. 
Una volta lievitata lavoratela di nuovo sulla spianatoia dividetela in due e formate due pizze tonde della dimensione della "tortiera".
Ungete pochissimo la tortiera posizionate i dischi di pane e fate lievitare di nuovo per una mezz'ora finchè saranno soffici e gonfi . 


23 giugno 2010

PANE DIPINTO .... a mano !!!

 

Panini dipinti a mano.... !!

Un velo di ricordo indiano nei disegni, sono perfetti per un brunch dal menù orientale, o semplicemente al mattino con burro e marmellata, l'idea mi è sembrata meravigliosa quando l'ho vista tempo fa su questo blog cherry on a cake .

Mi chiedevo quando avrei potuto prepararli ed intanto passava il tempo, così mi sono decisa, non ho alcuna ricetta orientale a cui abbinarli......li faccio lo stesso !!! Volevo proprio servirli. Non mancherà sicuramente nemmeno a voi l'occasione per stupire con un cestino di pane " tattuato ".

Le ricette per preparare questo tipo di pane non si contano in rete quindi se volete essere precise precise ..realizzate dei bellissimi panini con pasta madre che sono migliori, altrimenti fate come me.

Ho comprato della farina già pronta per sfornare del pane al latte, così c'è scritto sul sacchetto, poi ho seguito le istruzioni , peraltro molto facili. 

Ho fatto dei panini ed una volta raffreddati, dipinti con del caffè solubile sciolto in poca acqua, deve essere della consistenza dei colori ad olio. Anche con del colore per alimenti ..molto snappy.  Un abbraccio   

22 giugno 2010

Lasagnette alla carbonara con zucchine

e

La carbonara è un classico della cucina italiana, però d'estate con le verdure cambia decisamente volto. Si presenta più adatta alla stagione con i colori ed i profumi dell'orto. E' un piatto economico e questo non deve farlo sembrare meno chic; inoltre proprio perchè si aggiungono le verdure, togliendo la pancetta non risulta sciapa nemmeno ai vegetariani. La pancetta non la metto a dadini, mi faccio tagliare delle fettine sottili che poi, faccio a pezzetti, molto più bella da vedere e più croccante. Alla prossima ! Leggendo i msg del post precedente mi è venuta in mente che potrei segnalarvi alcuni ristotanti della riviera con il mio modesto parere, vi interessa siete dalle mie parte a volte in vacanza ?

 

Lasagnette alla carbonara con zucchine
Cosa serve per 4 persone :

400 g di pasta
3 zucchine
1 uovo
5 ette sottili di pancetta affumicata
sale
pepe rosa
olio extra vergine
parmigiano o pecorino

Mettete sulla fiamma abbastanza alta un tegame antiaderente con un goccio d'olio e cuocete le zucchine tagliate a dadini , non abbassate la fiamma è necessario rosolarle non farle morbide. Dopo 5 minuti toglietele dal tegame e mettete al loro posto la pancetta sempre da rosolare, un paio di minuti. Infine unite le zucchine alla pancetta. A parte fate bollire l'acqua salata abbondante per cuocere le lasagnette, nel frattempo sbattete l'uovo con una presa di sale, scolate le lasagnette, non benissimo lasciatele un pò impregnate dell'acqua di cottura, mettetele nel tegame con le zucchine e la pancetta mescolate, versate l'uovo e mescolate bene e veloce, poi aggiungete il pepe rosa ed una abbondante spolverata di parmigiano.

 

Volevo segnalarvi questa bella iniziativa taste of milano che si terrà a Milano a settembre, molto simile a squisito a  San Patrignano - Rimini, la leggevo ieri sul blog bello ed interessante di Sandra Longinotti , ci ho fatto un piccolo pensierino, chissà !! http://www.tasteofmilano.it/

20 giugno 2010

Polpo marinato con patate, come piace a me !!

 

C'era un ristorante a Rimini fino a due / tre anni fa che si chiamava Embassy ex Ambasciata Americana da cui prendeva il nome ed era annesso al più famoso locale della riviera, mitico negli anni '60 tempo dei vitelloni in riviera.  Serviva questo piatto di pesce in un modo magnifico, il polpo era a temperatura ambiente e le patate  tiepide appena salate, una vera delizia con una schiacciatina croccante. Ora i più lo servono freddo, antipasto freddo appunto.....e non è la stessa cosa, i ristoranti non ci curano più. Avevo voglia di mangiarlo ancora con quello stile, quindi sono passata dalla pescheria e l'ho preparato.


 

POLPO marinato CON PATATE
Cosa serve :

un polpo
aceto

patate

per la marinatura di almeno 2 ore : 
1 spicchio d' aglio
un ciuffo abbondante di prezzemolo
olio abbondante
il succo di due limoni

Lavate il polpo dopo averlo pulito sotto l'acqua corrente, non vi preoccupate per la pelle la si toglie dopo la cottura. Lessate il polpo in abbondante acqua con un bicchiere di aceto di vino bianco, per uno della dimensione come il mio servono 40 minuti, con uno stecchino passate la testa del polpo se non trovate resistenza è cotto, controllatelo perchè troppo morbido non è buono.
Nel frattempo preparate la marinata con il succo di due limoni filtrato, prezzelo tritato uno spicchio d'aglio, ed abbondante olio di ottima qualità.
Una volta scolato passatelo sotto l'acqua corrente e fredda e strofinatelo con le mani la pelle si stacca senza alcuna fatica. tagliatelo a pezzi piccoli e mettetelo nella marinatura per almeno due ore.
Cuocete le patate, disponetele nel piatto conditele con un pizzico di sale, adagiate sopra il polpo con un giro di marinatura, buon appetito.  


Con questa ricetta partecipo alla raccolta " sapore di mare.. "
 di Manuela  la via delle spezie.





18 giugno 2010

Cioccolato ed albicocche, in festa

 

Piccoli porzioni di torta al cioccolato con frutta fresca,
la torta è la classica rovesciata con caramello come questa 

Un ottima merenda per i bambini e un momento di dolcezza per gli adulti adattissima alla stagione anche se super calorica..... insomma sempre queste torte light non è possibile, di tanto in tanto una torta come si deve bisogna pur sfornarla. Molto semplice da fare, una volta che l'ho girata mi è piaciuta l'idea di tagliarla a mono porzione. Vi assicuro il colore è accattivante e il lucido del caramello bellissimo, rimane morbida e "succosa". Una volta raffreddata l'ho messa in frigorifero, per servirla con una pallina di gelato. Un abbraccio


 

Torta con cioccolato e albicocche al caramello



cosa serve :

150 g di farina

120 g di zucchero

120 g di burro

3 uova

6 cucchiai di cacao amaro

1 yogurt al cacao o naturale

12 albicocche
7 cucchiai di zucchero per il caramello

1 busta di lievito per dolci

un pizzico di sale


In una ciotola montare il burro con lo zucchero ed i tuorli a spuma soffice. Unire la farina, il cacao e lo yogurt per formare un composto morbido ed omogeneo, a parte montate con un pizzico di sale gli albumi a neve ed aggiungeteli al primo composto, mettete il lievito da dolci, e mescolate da sotto a sopra per non smontare gli albumi..

Preparate il caramello mettendo in una casseruola lo zucchero con due cucchiai di acqua e cuocete fino a dare allo zucchero il classico colore del caramello.

Preparate una teglia di alluminio e procedete  in questo modo :
 
sul fondo distribuite qualche cucchiaio di acqua e bagnate tutta la teglia, versate il caramello fatelo raffreddare distribuendolo sul fondo e anche un pò sui lati .
 
Sistemate le albicocche tagliate a metà sul fondo, versate sopra il composto della torta , infornate a 180° per 35 minuti. Una volta fredda capovolgere la torta.


16 giugno 2010

Affascinate connubio fra dolce e salato

 


La crostata con un mix di dolce e salato, originale. Da proporre in versione mignon alle persone dai gusti classici a tavola, da proporre senza riserve per stupire, con il sapore e la bellezza di questa crostata. E' raffinatissima mentre l'assaggiavo mi veniva in mente la  possibilità di aggiungere una fresca quenelle di formaggio, o come confettura la mia  fichi-brasati-con-aceto-balsamico che non ho più... comunque anche qualche goccia di riduzione di aceto balsamico, e volendo costruire una torta salata, sostituire la marmellata con del formaggio fresco caprino, una prossima volta. 
Un abbraccio affettuoso e buona giornata !


 


Buongiorno amiche/food/web ho letto i commenti del post precedente e devo veramente ringraziarvi, sono parole bellissime quelle che mi avete scritto. Mi hanno resa felice, per la delicatezza e sincerità con la quale li avete espressi, hanno suscitato in me un affetto nei vostri confronti , grande !



CROSTATA CON  FICHI E CULATELLO 


cosa serve per una versione food express : 

1 pasta confezione di pasta sfolgia
confettura di fichi - potete sostituire la confettura con del formaggio fresco anche caprino
culatello o prosciutto
fichi 

Tagliare la sfoglia nella forma desiderata, distribuire la confettura di fichi senza arrivare ai bordi che verranno rigirati verso l'interno; cuocere in forno per 25 minuti a 170°. Intiepidire e decorare con fichi e culatello.



15 giugno 2010

MOUSSE DI UOVA CON PESCE SPADA FUME'

 

Sono a casa da sola, Mauro è al pitti uomo con la sua collezione di camicie, ne approfitto per sistemare alcune cose, e non ho molta voglia, con il caldo di cucinare per me sola, quindi sarà una settimana per il mio foodblog all'insegna di piccole idee, veloci gustose che però non ci fanno " trascurare " il momento di andare a tavola ....... questa è stata la mia cena, diciamo un antipasto abbondante, e un insalata di cetrioli condita con una vinaigrette all'arancia.


Un amore questa mousse di uova, facile da fare e molto "vacanziera". Al rientro la sera con poche e semplici operazioni si prepara un mousse squisita dal sapore delicato e gradevole, da servire fresca con piccoli crackers homemade se li avete, o pane tostato.

Non ho la foto completa la mousse l'ho preparata prima, poi ho cenato davanti alla televisione con un vassoio dove c'era tutto....... ◕‿◕  e non era più possibile fotografare l'insieme, un abbraccio !


 


MOUSSE DI UOVA CON CARPACCIO DI PESCE SPADA AFFUMICATO

La mousse di uova si può preparare anche con il salmone fumè, di solito sono usati i tuorli d'uovo a crudo, naturalmente devono essere freschissimi, visto però il caldo e non vogliamo rischiare con ingredienti a crudo , vi passo la mia versione estiva con il tuorlo dell'uovo sodo, che potete preparare in precedenza e tenere nel frigorifero fino all'ultimo, questa mousse è buona solo fresca.

cosa serve per un antipasto per 4 persone:

3 uova sode
50 gr di pesce spada affumicato
mezza tazza di maionese o di yogurt greco
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
sale
paprika dolce


Preparare al mattino le uova per la sera.

Cuocere la uova sode perfette , dove il tuorlo è al centro e il colore si presenta tutto giallo oro senza la riga "verde" di contorno ; immergetele in acqua bollente e cuocetele per 7/8 minuti calcolando dal momento che l'acqua prende di nuovo bollore... e incrociate le dita !!!!

Poi, per preparare la mousse il tuorlo deve essere passato prima, con una forchetta in un setaccio. Tritate finemente il pesce spada fumè ed aggiungetelo ai tuorli con la maionese o lo yogurt per averla più leggera, mescolate e condite con sale e olio. Emulsionate il tutto con una piccola frusta, mettete il composto in una sac a poche con bocchetta a stella. Servite con una spolverata di paprika e un pò di aneto.



vinaigrette all'arancia per l'insalata di cetrioli :

2 cucchiai di succo d’arancia
2 cucchiai di aceto balsamico
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
una punta di cucchiaino di senape
sale e pepe

Emulsionate gli ingredienti e condite i cetrioli affettati in insalata.

12 giugno 2010

Delle irresistibili frittatine profumate,.. in sfoglia

 

Sono pratiche e veloci le sfoglie salate, e belle. 

Ho preparato delle piccole frittate in sfoglia salata, un antipasto fantastico ricco di sapore, le mie sono in monoporzione pratiche anche per trasportarle al mare, da mangiare con le mani su un tovagliolo colorato. Si può realizzare ovviamente anche la forma unica, classica della torta salata. Il sapore è arricchito anche dal profumo, le ho preparate nel tardo pomeriggio, poi a cena le ho servite a temperatura ambiente. Non fate mancare una buona compagnia di amici e del vino fresco. Deliziose e ....buona domenica ! 



Le tortine di frittata con asparagi, zucchine e pepe rosa
al profumo di timo

Cosa serve per tre frittatine food express:

un rotolo di pasta sfoglia fresca 
1 zucchina
6 asparagi
2 uova bio
1 cucchiaio di parmiggiano grattugiato
pepe rosa  
timo
sale


cosa fare :

Pulite gli asparagi tagliando la parte terminale più dura, pelate una parte del gambo rimasto, e tagliateli a piccole rondelle tenendo a parte la cima per decorare le frittatine, lavate e tagliate a quadretti la zucchina. Mettete un goccio d' olio in un tegame antiaderente e fate rosolare - tenete in disparte le punte degli asparagi-  le verdure per 3/ 4 minuti a fuoco vivace, sale e pepe. Sbattete le uova con un pizzico di sale e il parmigiano. Stendete la sfoglia, disegnate un tondo più largo dello stampino di due centimetri. Imburrate le formine e stendete la sfoglia. Livellate il bordo con le mani, asportando la parte di sfoglia in eccesso. Distribuite sul fondo la verdura, un paio di cucchiai a frittatina e sempre in parti uguali distribuite le uova, infine un "giro" di pepe rosa. Infornate a 170°, per 20 minuti, una volta intiepidite distribuite sopra il timo fresco.

10 giugno 2010

pasta ripiena di ratatouille e ricotta

 

Ieri ho preparato una pasta gratinata .....con qualcosa di estivo però, la ratatouille di verdure appena raccolte. E anche il sapore di questa pasta è estivo senza alcun dubbio.

Ho evitato in parte in calore del forno; preparato tutto ho infornato messo il timer ...e sono uscita, voilà !

E' molto buona anche tiepida, in questa stagione anzi il ripieno di verdure è meglio, quindi se al pomeriggio andate al parco, fate come me,  azionate il timer e non ci pensate più, buona giornata e un abbraccio. Stefania

 
PASTA RIPIENA DI RATATOUILLE E RICOTTA

Ingredienti per 4 persone:

500 g di pasta queste sono le tofe n.120 di voiello
2 cucchiai di ricotta
timo
un paio di cucchiai di grana grattugiato
olio extyra vergine d'oliva
sale pepe
1 peperone
1 piccola melanzana
2 zucchine
2 pomodori maturi sbollentati e pelati
1 piccola cipolla

Pulite le verdure e tagliatele a tocchetti, mettete in una padella antiaderente dell'olio e rosolate le verdure per 10 minuti, unite all'ultimo il pomodoro preparato ( sbollentato e pelato) e schiacciatelo con le mani, così a crudo e a fuoco già spento, sale e pepe.
Cuocete la pasta al dente, scolatela e passatela sotto il getto d' acqua corrente fresca. Imburrate una pirofila, riempite le conchiglie con la ratatouille un poco di ricotta e disponetele nella pirofila, all'ultimo cospargete con grana e fate gratinare al forno per 15 minuti.  


8 giugno 2010

Insalata di farro , deliziosamente ....déjà vu



L'insalata al farro..è un déjà vu in moltissimi blog, per elencarli tutti mi servirebbe un aggregatore ! Tuttavia alcune insalate con un sacco di verdure fresche, meritano attenzione.

Nel prepararle consideriamo una scelta salutare oltre che, di squisito gusto. Cominciamo con una scelta totalmente biologica e con il proposito di quasi niente grassi.

La risultante " dell' insalata del giorno " nasce nel girare tra i banchi verdura ed optare per le solo bioverdure, non è così scontato il sapore del nostro piatto, ogni volta potrebbe presentarsi diverso....

Con pochissimo condimento il farro, un goccio di olio extra vergine e limone, associato alle verdure fresce, gustose di stagione diventa un ottimo pasto.  

E non fate come succede a volte a casa mia.......mmmhh buona questa insalata, c'è la maionese nel frigo, sorrido e vi auguro una buona giornata !



INSALATA DI FARRO

farro bollito, pomodoro, tonno, olive, capperi, patate bollite, basilico, olio extra vergine, olive nere, limone
sale e pepe

6 giugno 2010

PATATE AL FORNO CON BURRO ALLE ERBE AROMATICHE HOMEMADE

 

Un gusto tutto francese per queste patate al forno, il burro alle erbe aromatiche le rende particolari nel gusto ma anche nella consistenza, sono deliziose nel sapore e nel profumo. Il burro non l'ho mai usato spesso in passato nella mie ricette, da un pò di tempo, invece è entrato a far parte dei miei ingredinti base, l'ho rivalutato per alcune ricette per le quali non torno più indietro all'olio, tipo le uova strapazzate, le patate saltate in padella dopo averle tagliate a pezzetti piccoli, o come condimento per della carne alla griglia, il nostro profumato olio extra vergine d'oliva è d'obbligo ma, anche con una noce di burro - beurre maître - al prezzemolo e limone vi assicuro ..... il bis !  

Ve ne lascio alcuni :  Ravigote butter è un  burro con erbe aroamtiche fresche, come erba cipollina, prezzemolo, cerfoglio, dragoncello, sassifraga, timo e crescione. Burro e acciughe di casa mia burro-alle-acciughe-erbe-aromatiche per la pasta di semola. Beurre maître penso di non averlo mai postato è con burro, prezzemolo tritato o una miscela di erbe dove comunque principalmente c'è il  prezzemolo, sale, pepe e succo di limone molto adatto ad esempio per l'entrecôte. beurre marchand de vins : vino rosso ridotto con scalogno tritato, il burro ammorbidito in peso pari al vino originale, succo di limone e prezzemolo tritato. Utilizzato con bistecche di manzo alla griglia. beurre de paprika : burro ammorbidito mescolato con cipolle tritate, che sono state ammorbidite sul fuoco per 5 minuti con una parte di burro,  e mescolate con la paprica in polvere.

 

PATATE AL FORNO CON BURRO ALLE ERBE AROMATICHE HOMEMADE

Far bollire l'acqua e un cucchiaino di sale ( a seconda della quantità di acqua, aumentare seguendo la proporzione 350 cc di acqua per un cucchiaino di sale) in una pentola e mettete le patate pelate dalla buccia.
Fatele bollire per 10 minuti . Questo passaggio è importante in quanto serve a rendere croccanti le patate durante la cottura in forno.

Scolare le patate per bene, prendere la teglia da forno e disporre le patate sulla carta forno, fare dei piccoli tagli nel lato orizzontale. Condire le patate con il burro aromatizzato, e un pò di pepe ( a seconda dei gusti si può anche omettere) . Sistemate le patate in modo che non si tocchino l'un l'altra.

Portare il forno ad una temperatura di 200°,  infornare le patate dai 30 ai 45 minuti controllando la cottura e se necessario a fine cottura accendere il grill, fino a che non raggiungono un colorito dorato.


 

BURRO ALLE ERBE
aromatiche homemade

Burro alle erbe è un classico della cucina francese un preparato derivato da Burro ed Erbe. È una miscela di burro ed erbe aroamtiche fresche, come erba cipollina, prezzemolo, cerfoglio, dragoncello, sassifraga, timo e crescione che, insieme ad uno spiccho d'aglio o ad uno scalogno sono tritati finemente, infine è facoltatico si possono aggiungere il sale ed il pepe. Si può usare anche con arrosti e grigliate di carne e come condimento alla pasta e la pasta ripiena : ravioli tortelli . Vi lascio anche questa variante del burro aromatizzato :


4 giugno 2010

spaghettini con ricotta, limone, thymus citriodorus & polpettine profumate al limone

 

Che ricotta ...favolosa ! stò preparando delle vere delizie con questa ottima ricotta che, ha da qualche tempo il negoziante, anche da sola è deliziosa. Non resisto quando vedo questo formaggio, così bianco con un composto unico.. mi piace.  
Cucino diverse versioni di pasta con i formaggi freschi in estate ricordate questi sformatini-di-tagliatelle o spaghettini-formaggio o ravioli ebbene ieri in casa c'era della ricotta, rimasta dai budini , delle polpettine al limone fatte appositamente più piccole il giorno in cui ho preparato le-polpettine-al-limone-cipolla-rossa .
Ho messo assieme gli ingredienti per creare una salsa molto fresca e profumata. La racconto perchè non serve un elenco da ricetta per le quantità regolatevi un pò a vostro gusto anche se tra parentesi metto una quantità per 2 persone.
Mettete la ricotta ( 200 gr ) in una ciotola piuttosto grande, dove poi verserete gli spaghettini a condire e amalgamatela con una forchetta, il succo di un mezzo limone , la buccia grattugiata di un limone, un paio di cucchiai abbondanti di parmiggiano, due cucchiai di olio extra vergine, sale. Amalgamate molto bene il composto se vi serve per avere una salsa più liquida aggiungete un paio di cucchiai di acqua calda della pasta. Scolate la pasta , versatela nella ciotola con la salsa di ricotta il timo profumato al limone e le polpettine tenute a temperatura ambiente. Una macinata di pepe nero, e fatto buon appetito !



3 giugno 2010

Budini di ricotta con zucchine saltate in padella

 


Sono un buonissimo antipasto, però.. di questi ne ho preparati qualcuno in più e sono diventati il mio secondo con verdure. Si possono aromatizzare a piacere, con la noce moscata, con il limone se volete servirli freddi in estate con dell'affettato, o aggiungere dei pezzetti di olive, o formare un cuore con dei fichi caramellati, per servirli con prosciutto e melone.  Ho descritto la ricetta base per questi budini di ricotta,  sono molto buoni, anche così, vi consiglio di provarli e serviteli tiepidi. 


 

BUDINI DI RICOTTA E ZUCCHINE SALTATE

ingredienti per 4 persone :

250 g di una buona ricotta
50 g di parmigiano grattugiato
un uovo
noce moscata
pochissino pane grattugiato
sale
burro e farina per i pirottini
4 zucchine
olio extra vergine d'oliva

Amalgamate in una ciotola la ricotta con l'uovo ed il formaggio grattugiato, fiono ad ottenere un composto liscio, aggiungete il sale e la noce moscata. Riempite 4 pirottini imburrati ed infarinati. Spolverateli con un pò di pane grattugiato e  della noce moscata cuocete in forno già a 200° per 15 minuti.
Tagliate a listerelle 4 zucchine lunghe mettete in una padella con un goccio d'olio e cuocete a fuoco vivo per 5 minuti salatele, spegnete e profumate con origano, fatto !


Comfort Foods Fettuccine with White Truffle Oil (All'Alfredo + Casa mia)

...tanto semplici da preparare e più buone di quanto si possa immaginare.  Un abbraccio  Fettuccine Stefania (All'Alfre...